propecia, finasteride
Scegli la tua lingua:

English Français Español Italiano Deutsch

Propecia

Propecia è il nome commerciale del farmaco a base di finasteride prodotto dall’azienda farmaceutica statunitense Merck nella versione con dosaggio da 1 mg, approvato dalla Food & Drugs Administration (FDA) e dalla European Medicines Agency (EMA) per il trattamento alopecia androgenetica fin dal 1997.

Calvizie: un problema solo maschile?

La calvizie femminile è un tema delicato e di non facile approccio, vissuta nella maggior parte dei casi in modo molto traumatico e causa di un grave disagio psicologico in chi ne è colpita..

Curare la calvizia: Farmaci e rimedi anticaduta capelli

La calvizia colpisce uomini e donne di ogni età e provoca molto spesso un isolamento del soggetto dalla vita sociale, l’ individuo che vede cadere i propri capelli..

Miti sulla perdita dei capelli, la propecia e tu: uno sguardo veloce ai miti sulla perdita dei capelli

Dagli anni ’90 la propecia aiuta molti uomini che stanno per perdere i capelli nell’ottenere di nuovo una testa folta. Ma cosa provoca la perdita dei capelli?

La Calvizie Androgenetica

Il tipo di Calvizie più diffusa nell'uomo è la CALVIZIE ANDROGENETICA. Affligge in Italia oltre 8 milioni di maschi tra i 20 e i 45 anni, ma sembra che circa 88% della popolazione maschile sia colpita durante...

Cause della caduta dei capelli

La caduta dei capelhairloss.jpgli non solo di manifesta come un problema psicologico molto grande da soportare ma spesso non è facile individiare le cause determinati che producono la calvizia...

Calvizie: un problema solo maschile?

La calvizie femminile è un tema delicato e di non facile approccio, vissuta nella maggior parte dei casi in modo molto traumatico e causa di un grave disagio psicologico in chi ne è colpita.

Il fenomeno dell'alopecia androgenetica (causa della calvizie androgenetica) è fortemente in aumento tra le donne e si calcola che oggi il 20 - 30% della popolazione femminile sotto i 50 anni ne sia colpita. L'alopecia femminile differisce da quella maschile sia per i tempi in cui si presenta, sia per l'evoluzione della patologia. Se nell'uomo l'alopecia compare prevalentemente tra i venti ed i trent'anni, nelle donne, solitamente si manifesta tra i trenta e i quaranta. La causa scatenante dell'alopecia androgenetica femminile è probabilmente da attribuirsi ad un forte cambiamento ormonale, come all'inizio o al termine dell'assunzione di contraccettivi orali, nel periodo post parto o post menopausali o a causa di patologie differenti che provocano alterazioni ormonali di rilievo.

Il diradamento si presenta uniforme in tutta la zona superiore del capo, lasciando pressoché integra la linea frontale, a differenza della calvizie maschile che si manifesta iniziando con una forte stempiatura e diradamento del vertice del capo. I capelli subiscono una forte trasformazione, oltre a diventare più sottili presentano un aumento dell'untuosità, diventano più fragili e intricati. Solitamente l'area interessata non è completamente calva e i capelli miniaturizzati si presentano insieme a quelli normali: non si tratta quindi di una vera e propria calvizie, ma di un forte diradamento.

Un'altra forma di calvizie che spesso interessa la donna è il telogen effluvium. Questa forma di alopecia è reversibile ed ha solitamente una durata di medio periodo. Tra le più diffuse cause scatenanti vanno ricordate l'abuso di alcune categorie di farmaci, le malattie infettive, febbre elevata, regimi alimentari sbilanciati, l'eccessiva esposizione al sole, uno stato di grave anemia e lo stress, in particolare quello da parto. La calvizie femminile è classificata secondo la scala di Ludwig, che a differenza delle classificazioni per la calvizie maschile, presenta solo tre gradi a gravità crescente. Il tipo I consiste in un diradamento percettibile dei capelli sulla corona, il tipo II in una rarefazione più pronunciata sulla corona ed il tipo III comporta un diradamento molto avanzato su tutta l'area.

Le soluzioni possibili non differiscono sostanzialmente fra calvizie femminili e calvizie maschili. Sicuramente differente, invece, deve essere l'approccio diagnostico, che necessita di indagini approfondite e scrupolose in grado di condurre a diagnosi differenziale certa, senza mai dimenticare lo stato di disagio psicologico che il disturbo determina in chi ne è affetto.

Minoxidil è un farmaco per uso topico utilizzato nel trattamento dell'alopecia androgenetica, con l'intento di contrastare il progressivo diradamento del cuoio capelluto.. maggiori informazioni >>
Dutasteride e Alopecia Androgenetica. Gli studi di fase III sono stati conclusi nel 2009, dimostrando che la dutasteride, abbassando il livello del diidrotestosterone, è un farmaco molto efficace nel trattamento dell'alopecia androgenetica. maggiori informazioni >>
Tamsulosin è un farmaco a base del principio attivo Tamsulosina Cloridrato, appartenente alla categoria degli Ipertrofia prostatica benigna e nello specifico Antagonisti dei recettori alfa-adrenergici. maggiori informazioni >>
Copyright © propecia.top 2019