propecia, finasteride
Scegli la tua lingua:

English Français Español Italiano Deutsch

Propecia

Propecia è il nome commerciale del farmaco a base di finasteride prodotto dall’azienda farmaceutica statunitense Merck nella versione con dosaggio da 1 mg, approvato dalla Food & Drugs Administration (FDA) e dalla European Medicines Agency (EMA) per il trattamento alopecia androgenetica fin dal 1997.

Calvizie: un problema solo maschile?

La calvizie femminile è un tema delicato e di non facile approccio, vissuta nella maggior parte dei casi in modo molto traumatico e causa di un grave disagio psicologico in chi ne è colpita..

Curare la calvizia: Farmaci e rimedi anticaduta capelli

La calvizia colpisce uomini e donne di ogni età e provoca molto spesso un isolamento del soggetto dalla vita sociale, l’ individuo che vede cadere i propri capelli..

Miti sulla perdita dei capelli, la propecia e tu: uno sguardo veloce ai miti sulla perdita dei capelli

Dagli anni ’90 la propecia aiuta molti uomini che stanno per perdere i capelli nell’ottenere di nuovo una testa folta. Ma cosa provoca la perdita dei capelli?

La Calvizie Androgenetica

Il tipo di Calvizie più diffusa nell'uomo è la CALVIZIE ANDROGENETICA. Affligge in Italia oltre 8 milioni di maschi tra i 20 e i 45 anni, ma sembra che circa 88% della popolazione maschile sia colpita durante...

Cause della caduta dei capelli

La caduta dei capelhairloss.jpgli non solo di manifesta come un problema psicologico molto grande da soportare ma spesso non è facile individiare le cause determinati che producono la calvizia...

La Calvizie Androgenetica

Il tipo di Calvizie più diffusa nell'uomo è la CALVIZIE ANDROGENETICA. Affligge in Italia oltre 8 milioni di maschi tra i 20 e i 45 anni, ma sembra che circa 88% della popolazione maschile sia colpita durante la propria vita da questo tipo di calvizie, mentre tra le donne la percentuale è solo del 5%. La forma più aggressiva si manifesta attorno ai 18 anni; inizia con una massiccia caduta di capelli dovuta all'atrofia del follicolo che piano piano non riesce più a generare un capello sano e robusto come all'inizio.

La causa di tutto questo è una predisposizione genetica (cioè ereditaria) che determina una ipersensibilità delle aree frontali e parietali dello scalpo di questi soggetti all'azione degli ormoni maschili (androgeni). i loro capelli possiedono, in queste aree, follicoli ipersensibili a questi ormoni, in particolare al Diidrotestosterone (DHT). In termini semplici accade che il Testosterone, il principale ormone maschile, entra nella cellula del follicolo e reagisce con un enzima, la 5-alfa-reduttasi, che lo trasforma in Diidrotestosterone. Nelle aree calve la qualità di questo enzima e di recettori è molto più alta che nelle restati aree. Ne consegue che i capelli delle zone fronto-parietali sono più sensibili all'azione del diidrotestosterone, ciò che determina la progressiva miniaturizzazione del capello.

Una volta iniziato questo processo, il sistema immunologico dell'organismo individua il follicolo danneggiato dal DHT e, come fosse un corpo estraneo, cerca di eliminarlo; iniziando allora una serie di complicazioni, come prurito, rossore, infiammazioni, che complicano la situazione e danneggiano ulteriormente il follicolo. I capelli crescono con sempre più sofferenza, risultando sempre più piccoli e deboli fino alla completa atrofizzazione e morte. Nella donna, nella quale eventualmente la calvizie androgenetica si manifesta intorno ai 35 anni, sembra che l'ormone imputato della caduta dei capelli sia invece il DHEA. In conclusione l'alopecia androgenetica viene indotta dall'azione degli ormoni androgeni su soggetti geneticamente predisposti. Questa situazione è determinata dalla mappa cromosomica della persona dal momento della sua nascita. Uno studioso di nome Hamilton, che fu uno dei primi a studiare questo fenomeno, classificò diversi stadi che portano alla calvizie. Norwood completò gli studi di Hamilton arrivando a classificare ben 12 differenti stadi di calvizie.

Minoxidil è un farmaco per uso topico utilizzato nel trattamento dell'alopecia androgenetica, con l'intento di contrastare il progressivo diradamento del cuoio capelluto.. maggiori informazioni >>
Dutasteride e Alopecia Androgenetica. Gli studi di fase III sono stati conclusi nel 2009, dimostrando che la dutasteride, abbassando il livello del diidrotestosterone, è un farmaco molto efficace nel trattamento dell'alopecia androgenetica. maggiori informazioni >>
Tamsulosin è un farmaco a base del principio attivo Tamsulosina Cloridrato, appartenente alla categoria degli Ipertrofia prostatica benigna e nello specifico Antagonisti dei recettori alfa-adrenergici. maggiori informazioni >>
Copyright © propecia.top 2019